Orari SS. Messe

Domenica e festivi: h.9.00 - 10.30 -12.00

Feriali (escluso lunedì) e prefestivi: h. 18.30

Nella cappella in Via Sestriere 32/a:
domenica ore 10,00 (no luglio e agosto)

Confessioni:
domenica: ore 10-10,30 e 11,30 - 12.
da mercoledì 19 a lunedì 24 dicembre (esclusa domenica 23/12) al mattino ore 9-12  e pomeriggio ore 15,30-17
==================

il nostro simbolo

==================

La liturgia di oggi

==================
===================

===================

La BIBBIA online

===================

NEWSLETTER


===================

Area Riservata

===================

Campi estivi 2018 – Bibbona – Diario di Bordo

Campi Estivi 2018 – Marina di Bibbona – Diario di Bordo

Tutte le Fotografie —> FOTO Campi 2018

 

Domenica 29 luglio 2018

Domenica di riposo per rifarsi dalle fatiche del campo. Qualche animatore ha dormito fino a mezzogiorno. altri, non animatori hanno caricato le ultime 70 foto della serata finale, sperando che tutti abbiano un momento di notorietà.

 

Sabato 28 luglio 2018

la Messa di fine campo

Ultima mezza giornata di campo. Per qualcuno sveglia presto per smontare parte delle tende, impianto luci, cucina: una area del campo deve essere liberata entro mezzogiorno.

Per i ragazzi è una esperienza provare a smontare una tenda e soprattutto riuscire a reinserirla nella sua custodia, possibilmente cercando di perdere il minor numero di picchetti e di paleria.

Verso le ore 11 l’operazione è praticamente completata, con il fattivo aiuto di don Paolo, ancora in tempo per gli ultimi braccialetti di perline e il pranzo al sacco. Questa volta panino al tonno, panino alla frittata o al tacchino, brioches.

Arrivo a Torino alle 19,45, stanchi, ma felici, tanti senza voce, qualcuno con qualche lacrima, in attesa dell’inizio delle attività a fine settembre e dei prossimi campi estivi! e grazie ai genitori che si sono gentilmente e forzatamente offerti per scaricare il pulmino e riordinare il materiale.

Sono state aggiunte anche alcune foto della serata e della premiazione di Miss e Mister Campo.

 

Nel frattempo un ringraziamento a tutti, a cominciare dagli animatori, tanti alla prima esperienza di un campo in tenda, alla loro coesione, ad aver animato i ragazzi di giorno e qualche volta anche di notte.

Ai ragazzi, che nella loro esuberanza hanno seguito le varie attività, magari un po’ lenti al risveglio, ma in generale attivi nella partecipazione (lo dimostrano le tante scenette sui racconti proposti da don Paolo, le canzoni riviste alla luce dei brani di vangelo, i disegni sulla creazione dell’uomo e della donna) e addirittura fin troppo obbedienti ad uscire dal mare al termine del bagno.

Alla paziente opera infermieristica di Elena ed Alberto, che hanno curato i piedi di tanti ragazzi (un consiglio: è utile spiegare ai ragazzi che le tende non stanno su da sole per un qualche miracolo: servono dei picchetti che normalmente sono di metallo. camminare e correre scalzi tra una tenda e l’altra non sempre è salutare).

Ai genitori, che non li hanno assillati di telefonate e di informazioni, e hanno sopportato qualche errore di troppo nel diario di bordo.

Alle mamme (e i papà) che si sono alternate in cucina sobbarcandosi anche qualche interminabile viaggio in treno, oltre ad aver sempre dato una risposta a chi osava comunque sorpassare i limiti invalicabili della tenda cucina, soprattutto quando ci si era appena seduti per mangiare.

A Don Paolo che è riuscito a mettere insieme e a far convivere ragazzi, animatori, genitori tenendo sempre presente in ogni momento la prima regola del campo: Dio è Dio e niente e nessuno viene prima di Lui.

 

Venerdì 27 luglio 2018

Giornata finale del campo, domani si smonta e si torna a casa dando il cambio ai Giovanissimi.

Sveglia più che puntuale, colazione e prima meditazione di Don Paolo su discepoli di Emmaus. Nel pomeriggio racconta invece della sapienza di Salomone.

Al mattino, dopo la scoperta che in una tenda qualcuno aveva tenuto come ricordo una albicocca da mercoledì scorso, con le ovvie conseguenze, giochi in spiaggia e bagno (con qualche medusa di troppo: Chiara I. è in questo momento nominata “miss tentacoli”).

Pranzo a base di pasta al sugo e prosciutto, taccino a fette, formaggio, insalata, salsa tonnata e maionese, anguria e torta all’albicocca e ai frutti di bosco.

Lavori di gruppo nel pomeriggio, quando le canzoni riveste in base ai racconti del giorno l’hanno fatta da padrone.

Ultimo bagno verso le cinque del pomeriggio, doccia (praticamente inutile dato che dopo cena hanno giocato tutti a pallone in spiaggia sulla sabbia per mezz’ora) e pizza in compagnia con coca-cola.

Adesso è in corso la serata finale, con le premiazione di tutti i protagonisti. La squadra delle elementari che ha vinto è “Peter Pan di stelle”, mentre per le medie ha trionfato all’ultimo punto ” I bimbi sperduti”.

Martina M. è invece nominata “miss picchetto”, visto che se ne è piantati molti nei piedi; Chiaretta è “miss perfetta”,; Leo C. è “mister dai mille bracciali”: tutte le premiazioni all’ombra di una splendida eclisse di Luna!

 

Giovedì 26 luglio 2018

Giornata completamente assolata e completamente al campo. Sveglia con calma verso le 8,30 e colazione. Poi grandi pulizie d’estate: almeno una volta durante il campo una pulita alla tende occorre darla. La polvere è abbastanza, e soprattutto giocare a pallone con le tende aperte non aiuta…

la mattinata si apre con la preghiera e la prima meditazione di don Paolo, che racconta gli ultimi momenti della vita di Gesù e il suo ultimo incontro, quello con il Buon Ladrone. I ragazzi ci rifletteranno durante la giornata.

Giochi in spiaggia, bagno, veloce doccia e pranzo, cercando di finire per i tempi di silenzio previsti dal campeggio. La cucina oggi propone Pasta al pomodoro (ma con soffritto di cipolla e carote, non solo la semplice passata), prosciutto cotto, melone e frutta. Il melone ha avuto un inaspettato successo!

Inizio pomeriggio di tranquillità, durante il quale i ragazzi riflettono anche su un nuovo racconto proposto da Don Paolo, sempre dal libro della Genesi: l’episodio di Caino e Abele. divisi a gruppi doveono rispondere ad alcune domande (per le medie), mentre le elementari rappresentano questa volta anche con due canzoni entrambi i racconti. Il video che accompagna l’articolo dimostra quanta passione ci abbiano messo.

Giochi in spiaggia, dove una leggera brezza smorza, o almeno ci prova, il gran caldo a tratti afoso ed appiccicoso. Rientro al campo dove qualche infermiera ha il suo da fare per curare bolle e tagli ai piedi: nulla di preoccupante, soliti incidenti naturali durante un campo dove si cammina a piedi scalzi tra i picchetti delle tende…

Per cena: minestrone di verdura (sembrerà strano, ma è stato apprezzatissimo: 10 kg di minestra non sono bastati per soddisfare tutte le richieste di bis!), polpettone di tonno con purea (anche in questo caso avrebbero voluto molti più bis, ma abbondantemente ripagati con la doppia razione od oltre di tonno), frutta con uva e pesche e gustosissimo budino al cioccolato.

Serata in spiaggia con gioco notturno. Adesso Don Paolo sta concludendo con la preghiera serale e, successivamente, un richiamo ad essere più puntuali perché i prossimi due giorni saranno impegnativi ed occorre rispettare gli orari. Negli ultimi due giorni invece i tempi al mattino sono stati piuttosto laschi…

E per la gioia delle cuoche, don Paolo ha anche comunicato che sabato mattina le “signore” prepareranno un ottimo pranzo al sacco prima della partenza e dopo la messa con i giovanissimi che arriveranno per iniziare il proprio campo.

Domani ultimo giorno completo di campo. Alla sera pizza in spiaggia e consueto salame di cioccolato, già preparato e in freezer. ma non ditelo ai ragazzi: per loro sarà una sorpresa!

Buonanotte (finalmente ad un orario più civile) e a domani!

 

Mercoledì 25 luglio 2018

Da stasera di nuovo in diretta dal Campo.

Questa mattina la sveglia è stata lenta. si doveva andare in gita e tra fare colazione (con pane e nutella), capire che bisognava preparare lo zainetto, prendere i panini, mettersi in fila, al posto delle 9 si è partiti dopo le 10.

Gita nella pineta che collega Marina di Bibbona con Cecina. si tratta di una camminata di un paio d’ore, intervallata dalla consueta scenetta su Peter Pan e della meditazione guidata da Don Paolo.

Oggi don Paolo ha raccontato, dopo la preghiera all’inizio della passeggiata, l’episodio dell’Ultima Cena.

Arrivati alla pineta, che è Parco Naturale protetto dalle guardia forestali, non poteva mancare il bagno nelle limpide acque del Tirreno per rinfrescare queste giornate che soprattutto nel pomeriggio sono calde e anche un po’ afose.

Per Pranzo la cucina ha servito: 2 panini (uno con prosciutto, l’altro con il tonno, entrambi con la maionese), 2 albicocche, 2 succhi di frutta, un croissant, 1 pacchetto di cracker. In abbondanza per poter sopravvivere ai circa 10 km di camminata, tra andata e ritorno.

Nel primo pomeriggio Don Paolo ha continuato il racconto della Genesi: siamo arrivati all’episodio in cui Dio si accorge che Adamo ed Eva hanno mangiato al mela e chiede loro perché si stanno nascondendo. Sfruttando la disponibilità della spiaggia sabbiosa, i ragazzi delle elementari hanno dovuto rappresentare uno dei due racconti con una costruzione di sabbia e utilizzando tutto il materiale che era a disposizione in pineta. Tutti i gruppi hanno scelto il racconto della Genesi.

Durante il ritorno in campeggio, dove li attendevano le meritate docce, sosta per la merenda.

Cena a base di pasta al pomodoro e piselli, frittata con parmigiano, spinaci, prugne e yogurt (bianco e greco) con gli smarties colorati. Il dolce, molto molto apprezzato, è opera della fantasia di Alberto.

Serata in campeggio con il cabaret preparato dagli allenatori. il coinvolgimento nelle scenette di Andrea M. è stato molto….bagnato!

Nel frattempo anche Simone P. si è riaggregato alla pattuglia degli animatori, mentre Liliana ha dato il cambio a Barbara per poter aiutare Paola che continua a gestire egregiamente la cucina.

Domani giornata al campo.

 

Martedì 24 luglio 2018

Sole e caldo nel cielo della Toscana. Giornata dedicata al gioco e al mare, in attesa della gita di domani.

Al mattino in spiaggia il gioco “lepri e cacciatori”, ideato da Francesca. Gli animatori avrebbero preparato anche altre attività, ma sono sempre un po’ in ritardo e vi è tempo solo per un unico gioco prima del pranzo.

Nel pomeriggio attività divisa tra i due gruppi. Per le elementari calcio saponato  in spiaggia, mentre le medie si sono cimentate in “paintball”: dal nome avrete capito che dovevano colorarsi a vicenda.

Don Paolo ha presentato due nuovi racconti. Il primo è sempre tratto dal Vangelo e narra gli incontri di Gesù. Oggi è stata la volta dell’incontro di Gesù con Zaccheo. Nel pomeriggio invece, il secondo racconto è sempre tratto dal libro della Genesi. Dopo la creazione, è la volta della storia del peccato originale e del tradimento di Adamo ed Eva alla fiducia del Signore.

Prima di cena, le elementari divisi in tre squadre, i ragazzi dovevano scegliere di rappresentare uno dei due brani ascoltati nella giornata con una scenetta, canzone o disegno. Come ieri la scelta è stata di drammatizzare il racconto con una scenetta. La quarta squadra (ogni giorno cambia) ha invece disegnato con i pastelli a cera su un grande cartellone il brano della Genesi. In questo modo, alla fine del campo, le varie storie dell’Antico Testamento dalla creazione dell’uomo a Caino ed Abele saranno riviste con gli occhi dei ragazzi di oggi, rendendo sempre attuale la Parola di Dio.

I ragazzi delle medie invece, sugli stessi brani, hanno risposto da soli ad alcune domande inerenti i due racconti. Hanno poi condiviso con gli altri quanto pensato, in modo da sottoporre a Don Paolo alcune domande o stranezze su questi brani.

Dietro le quinte le mamme (e i papà visto che quest’anno sono “pari”) hanno preparato pasta al burro e salvia, insalata di carote e pomodori, tacchino a fette con maionese o salsa tonnata. Come al solito ampia scelta e non patiscono la fame!

Per la cena la cucina ha proposto pasta al pomodoro, wurstel e polpette, formaggio, spinaci, oltre ovviamente alla frutta. e nel frattempo (vedete nelle fotografie) i papà si sono dedicati alla preparazione dei panini per domani.

Alla sera ancora programma diviso: le elementari in spiaggia con il gioco “stratego”, mentre le medie sono in pineta per una grande caccia al tesoro.

Domani gita nella pineta verso Cecina.

(domani sera aggiornamenti un po’ più tardi, sperando nella connessione wifi del campeggio)

Lunedì 23 Luglio 2018

Sveglia bagnata , sveglia fortunata! Fonti dal campo, lato animatori,  dicono che si trattasse di un nubifragio; per gli adulti al seguito poche gocce che neanche si sentivano. sta di fatto che per magiare tutti all’asciutto la colazione è stata servita in due torni, in modo che ci si potesse sedere ai tavoli sotto i gazebo.

Don Paolo ha introdotto il tema del giorno facendosi accompagnare dal racconto dell’incontro di Gesù con Pietro; nel pomeriggio invece sarà protagonista Dio con la creazione dell’uomo e della donna (dal libro della Genesi).

La mattinata si dimostra subito calda e dopo il gioco in spiaggia finalmente il primo bagno.

Pranzo e seconda meditazione sempre in spiaggia con don Paolo.

il gioco del pomeriggio è invece “Quiddich”: non chiedetemi che cosa è, io al massimo conosco palla prigioniera. Comunque si usano i gavettoni, bisogna prendere un boccino d’oro, ci sono palloni di diverso tipo….quando ho chiesto qualcosa in più mi han detto che basta cercare su Internet…..

Per cena minestra, polpette, piselli, uva e budino alla vaniglia.

è in corso la serata.

 

domenica 22 Luglio 2018

Partenza puntuale alle 6,42 e dopo un tranquillissimo viaggio  arrivo al Camping “il Capannino” verso le 12,30.

Il campo è stato montano da qualche genitore e figli vari tra sabato (sveglia all’alba dopo aver caricato i pulmini durante la settimana) e domenica mattina. Per 55 tra ragazzi, animatori e parroco ci sono:

  • 12 tende canadesi da 4-5 posti (ma qualche ragazzo delle medie più fortunato dorme al largo visto che sono solo in tre per tenda!)
  • 1 tenda “Sila” da 6 persone per tutte le animatrici
  • 2 tende a casetta per riparare gli zaini e il materiale animatori, dove quest’ultimo tiene più spazio degli zaini…
  • 1 tenda a casetta per la cucina, completamente attrezzata con frigorifero, congelatore, affettatrice, 3 fornelloni e una fornello triplo per la cottura (ovviamente fuori dalla tenda…)
  • 1 cambusa
  • 5 tavoli per i pasti
  • 3 tavoli di servizio
  • 5 panche
  • 25 sedie
  • 2 fari alogeni per illuminare la zona pasti e la zona per il cerchio serale, 6 lampadine per la cucina, tende zaini, cambusa, e tra le tende onde evitare di inciamparsi tra picchetti e tiranti
  • un centinaio di metri di filo elettrico
  • qualche kilo di pasta, di pomodoro, qualche litro di latte, 7 kg di carne trita per le polpette, 4 kg di verdura e…90 rotoli di carta igienica

Dopo il pranzo al sacco, breve camminata verso la pineta (dato che in campeggio vige il silenzio dalle 13 alle 15 e non tutti i “vicini” sono abituati ad un gruppo di 60 persone) per poter presentare le squadre, scegliere il nome e inventare il motto.

Don Paolo ha quindi spiegato le regole del campo, dove per 7 giorni si vivrà praticamente insieme e a contatto per 24 ore su 24. E’ entusiasmante, ma non sempre facile, neppure per i genitori.

Rientro in campeggio verso le ore 16, in tempo per sistemare (parola grossa…) sacco a pelo e materassino in tenda e pronti per la spiaggia, con sole ma senza bagno dato il mare abbastanza mosso.

Il tempo è stato sempre ventilato, caldo con qualche nuvola ben accetta, sempre meglio di quelle che nella notte precedente hanno scaricato uno scroscio d’acqua sulle tende appena montate, creando qualche preoccupazione a chi aveva appena finito di montare.

Alle 18,30 S. Messa di apertura Campo celebrata da Don Paolo.

Cena cucinata da Paola che è rimasta con Massimo, Barbara e Alberto a presidiare la cucina, mentre gli altri genitori sono rientrati a Torino o quasi, con Liliana che mercoledì pomeriggio darà il cambio a Barbara.

A seguire prima serata: serata fortunata, perché dopo la prima manche del gioco notturno si è messo a piovere, non tantissimo e quindi non vi è alcun problema!

A domani, più o meno alla stessa ora….

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>