Orari SS. Messe

Domenica e festivi: h.9.00 - 10.30 - 12.00

Feriali (escluso lunedì) e prefestivi: h. 18.30

Nella cappella in Via Sestriere 32/a:
domenica ore 10,00 (no giugno, luglio e agosto)

Confessioni:
Venerdì ore 17,00 - 18,00

........:
.

==================

il nostro simbolo

==================

La liturgia di oggi

==================
===================

===================

NEWSLETTER


===================
===================

Area Riservata

===================

Costato trafitto

 

I testi patristici abbondano di commenti sul costato di Cristo trafitto sulla croce. Nel racconto di Giovanni, il colpo di lancia non serve ad accertare la morte, dal momento che questa era già stata constatata, piuttosto è un gesto di accanimento gratuito. Ma per l’evangelista è un’immagine-simbolo che sintetizza il senso della vita di Gesù: all’odio che porta alla morte, risponde con il dono che scaturisce da una sorgente profonda – l’amore, la vita, l’effusione dello Spirito, da cui l’umanità può essere guarita. Cristo sulla croce, con gli occhi aperti, guarda al mondo nella pace, proprio per mostrare che Dio si è  lasciato uccidere per mostrarci quanto ci ama.

La croce è simile ad un albero. Proprio da quel male che è giunto dall’albero del paradiso, Cristo ci ha redenti con la propria morte sulla croce.

Dal costato sgorgano sangue e acqua. Il costato riporta al costato di Adamo, da dove Eva fu tolta. Dalla costola di Adamo venne la morte, dalla costola di Cristo la vita, la nuova Eva, la nuova madre dei viventi, cioè la Chiesa.

La lancia ci fa risalire alla spada del cherubino che custodiva il paradiso dopo l’espulsione dei progenitori, e la fuoriuscita del sangue e dell’acqua è vista in riferimento all’acqua battesimale e all’eucarestia. Il rito siro-occidentale del battesimo ha infatti questa preghiera sul fonte battesimale: “Che il tuo Santo Spirito scenda e dimori su quest’acqua, la santifichi e la renda simile all’acqua che colò dal fianco del tuo Figlio unigenito sulla croce”.

 

(Mosaici dell’Atelier del Centro Aletti, calendario 2007, ed. Lipa)

 

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>